Stanotte è la più importante delle notti di Qadr e, secondo gli hadith, probabilmente la vera notte di Qadr. In un hadith è riportato: “Leggi questa dua la notte [prima] del ventitreesimo giorno di Ramadan, sia in prosternazione, alzato o seduto, e ripetila in qualsiasi posizione, e in qualsiasi momento di questo mese, quanto puoi e in qualsiasi momento della vita che ti venga in mente. Dopo aver lodato Dio e recitato il salawat per il profeta Muhammad (s) recita: Allahumma kun liwaliyyika…”. al-Misbah, pag.779
Traslitterazione della dua sul sito dell’Ass. Islamica Imam Mahdi (aj)

Il Profeta (s) disse: “Chiunque rimanga sveglio la notte di Qadr, fino all’anno dopo gli verrà tolta la Punizione”. Seyyed ibn Tawus, Iqbal al-a’mal, vol.1, pag.345

Il Profeta (s) disse: “A chiunque che, per la sua fede e il desiderio di ottenere la ricompensa divina, trascorra la notte di Qadr in preghiera, verranno perdonati i pecccati passati”. Shaykh Saduq, Fadha’il al-ashhur al-thalathah, pag.136